Palazzo Vecchio - Piazza della libertà 5 - Bagnacavallo (RA)
tel. 320 8381863 - 329 2054014
e-mail: cinemabagnacavallo@gmail.com

domenica 25 novembre 2007

martedi 27 - Nino Migliori a Bagnacavallo


martedi 27 alle 21 incontro gratuito con uno dei più grandi fotografi italiani: NINO MIGLIORI

Nino Migliori
Gli inizi della fotografia di Migliori (1948) sono segnati da diverse linee che convivono parallelamente.
Da un lato la tradizione del fotogiornalismo “impegnato “ dall'altro la cultura d'immagine dell'informale con tangenze precise con il Bauhaus e, soprattutto, Dada. Nel corso del tempo si verrà precisando il significato tutto metalinguistico di tali operazioni: non dipinti e quadri informali, in cui ci si serve di sviluppo e fissaggio invece che di colore, bensì fotografie in senso pieno che mostrano le basi materiali del loro farsi. Su queste linee Migliori prosegue le ricerche sino alla fine degli anni Sessanta . Da allora il suo lavoro assume valenze concettuali ed é questa la direzione che negli anni successivi tende a prevalere unita ad un impegno sempre crescente come organizzatore e animatore culturale.

Nel 1982 da vita ad Abrecal - Gruppo di ricerca percezione globale. La sua è una ricerca talmente interna ad un'idea di estetica totale da arrivare alla negazione dell'estetica stessa, della figura dell'artista come demiurgo.
Sue opere sono conservate alla Galleria d'Arte Moderna - Bologna; CSAC - Parma; Museo di Praga; Galleria d'Arte Moderna - Roma; Bibliothèque National - Parigi; Musée Reattu - Arles; Museum of Modern Art - New York; Museum of Fine Arts - Houston; Museum of Fine Arts - Boston; Polaroid International Museum - U.S.A. ed altri.

Dal 1978 al 1998 Nino Migliori ha insegnato Storia della Fotografia al Corso di perfezionamento presso l'Università di Parma. E' da quell'anno che iniziano i suoi incontri sistematici con i giovani. Frutto di quella prima esperienza è il catalogo Off camera. Con Giocafoto, del 1986, Migliori da avvio ad un lavoro con gli alunni delle scuole elementari e medie utilizzando la polaroid. Da questi numerosi incontri nasceranno Un paese immaginato, Bambini fra le immagini, I bambini leggono Missoni e I bambini leggono Saporiti.
Nel 1995 inizia la collaborazione con il Comune di Cavezzo attraverso la realizzazione di workshops sul linguaggio della sperimentazione, Luci e tracce, che si svilupperanno e articoleranno per diversi anni .

Nell’incontro con l’autore organizzato a Bagnacavallo dal Gruppo Polaser in collaborazione col Cinecircolo Fuoriquadro e col Comune di Bagnacavallo, Migliori presenterà e commenterà la proiezione “Dal neorealismo alla sperimentazione e progetto” che comprende oltre 50 anni di storia della fotografia italiana: la storia di Nino Migliori artista e fotografo.

Nessun commento: