Palazzo Vecchio - Piazza della libertà 5 - Bagnacavallo (RA)
tel. 320 8381863 - 329 2054014
e-mail: cinemabagnacavallo@gmail.com

giovedì 29 novembre 2007

Giovedì 29 e Venerdi 30 - Franco D'Andrea - Jazz Pianist


Giovedì 29 novembre
Sala Oriani Ex Convento San Francesco dalle ore 20.30 ingresso 8 € + calice degustazione
In collaborazione con CINECIRCOLO FUORI QUADRO proiezione del film documentario Franco D'Andrea - Jazz Pianist di Andreas Pichlerita 2006 - 55 min
Nato da un’idea di Ewald Kontschieder, il documentario è un omaggio ai 65 anni di Franco D’Andrea, che ci racconta del suo rapporto assoluto con la Musica, della sua famiglia, dei suoi allievi, della sua visione del mondo.
Nel film sono utilizzate foto inedite e spezzoni di vecchi filmati concessi per l’occasione dalla Rai.Amici e colleghi contrappuntano parole e musica con aneddoti e retroscena. Tra gli altri: Enrico Rava, Bruno Tommaso, Stefano Battaglia Claudio Fasoli, Ernst Reijseger, e Paolo Fresu.Il film è stato presentato per la prima volta al Cinema Metropolitan di Siena nell'ambito della 36° edizione dei Seminari Estivi del Siena Jazz. Proiettato alla Casa del Jazz di Roma e in concorso al Milanodocfestival 2007
A seguire in concerto :TIRODARCOAchille Succi: clarinettoDimitri Sillato: violinoSalvatore Maiore: violoncelloRoberto Bartoli: contrabbasso
Il quartetto Tirodarco nasce nel 2003 e riunisce musicisti di estrazione jazzistica che hanno sempre frequentato musiche diverse, spaziando dai territori più etnici a quelli più vicini alla musica contemporanea e classica.La caratteristica di questo quartetto è proprio la sonorità degli archi accostati al clarinetto: sonorità che, pur essendo legata alla tradizione classica e quindi ad un certo tipo di repertorio, in questo caso viene trattata in maniera inusuale e diventa espressione di un nuovo modo di concepire un organico di questo tipo.Il repertorio comprende composizioni originali degli stessi componenti, brani ricchi di riferimenti alle musiche popolari sia balcaniche che sudamericane, come al jazz di matrice europea, oltre ad alcuni arrangiamenti di composizioni di Bartok e Schostakovic, trattate con spirito libero e dando ampio spazio alle improvvisazioni estemporanee.Una formazione che lavora fuori da schemi prefissati, spesso reinventando il ruolo dei singoli strumenti alla ricerca di impasti sonori sempre più originali.
Achille Succi, nato a Modena nel 1971, è uno dei talenti più interessanti nel panorama dei musicisti italiani emergenti. Autodidatta, ha studiato tra l'altro al "Berklee College" di Boston, e a "Siena Jazz", dove oggi è docente.Ha collaborato con Dave Liebman, George Russell, Kenny Wheeler, Steve Coleman, Ernst Reijseger, Carla Bley, Louis Sclavis, Bruno Tommaso, la New Jungle Orchestra di Pierre Dørge, l'Italian Instabile Orchestra etc., suonando in varie nazioni come Francia, Repubblica Slovacca, Svizzera, Belgio, Germania, Slovenia, Danimarca, Israele, Tunisia, Brasile, Australia e Stati Uniti. Solista estremamente dotato e generoso, dall'estro melodico e vertiginosamente virtuosistico, manifestato anche nella composizione, a suo agio sia in contesti più marcatamente jazzistici che in territori più aperti, Achille Succi è da considerarsi tra le promesse più interessanti del panorama nazionale. Attualmente fa parte di formazioni come Belcanto di Ettore Fioravanti, Gramelot Ensemble di Simone Guiducci, Caos Ensemble di Alfredo Impullitti, Nexus, Eleven di Franco D'Andrea, del la Proxima Centauri Orchestra di Giorgio Gaslini, e più recentemente della Dolmen Orchestra di Nicola Pisani.
Venerdì 30 novembre Sala Oriani Ex Convento San Francesco dalle ore 20.30 ingresso 8 € + calice degustazione
In collaborazione con CINECIRCOLO FUORI QUADRO
proiezione del film documentario Franco D'Andrea - Jazz Pianist di Andreas Pichlerita 2006 - 55 min
A seguire in concerto: MATTEO ZACCHERINI TRIOMatteo Zaccherini pianoforteMauro Mussoni contrabbassoLele Veronesi batteriaLa formazione nasce nel 2004, grazie al particolare interesse per la musica jazz (BEBOP), e ripropone, con proprie idee creative, alcuni brani di musicisti che hanno fatto la storia del jazz.

Nessun commento: